Buon anno dalla Cantina Su’entu

 

Buon anno dalla Cantina Su’entu. Il 2014 ci sta ormai lasciando e ci avviamo velocemente verso il 2015.  La Cantina Su’entu e tutto il suo staff vi augurano che il prossimo sia un anno all’altezza delle vostre aspettative.

Per noi della Cantina Su’entu è stato un anno importantissimo. Un anno impossibile da dimenticare per le emozioni e le soddisfazioni che abbiamo avuto proponendo e facendo degustare i nostri vini.

Quest’anno sono arrivati importanti riconoscimenti. Il premio Best Italian White Wine e la Gold Medal assegnati al Vermentino 2012 Su’entu all’edizione 2014 del Great International Award Mundus Vini, la rassegna enologica che si tiene ogni anno in Germania. Alla stessa edizione è stato premiato con la Silver Medal il Passito 2012 Su’entu. Grandi soddisfazioni anche con il nostro vino di punta, il Bovale 2012 Su’entu a cui è stato assegnato il Premio Sole Luigi Veronelli.

Insomma i nostri vini crescono e cominciano ad essere sempre di più apprezzati e consumati. Ma cresce anche la nostra cantina, prossima ormai alla piena operatività. Sarà una gioia invitare tutti i nostri amici, e coloro i quali saranno destinati a diventarlo, all’inaugurazione. Non mancherà il divertimento e naturalmente non mancherà il buon vino.

Sempre quest’anno abbiamo acquisito in squadra una figura professionale indispensabile per una cantina che ha grandi progetti e grandi ambizioni come la Cantina Su’entu. Si tratta di Andrea Balleri, premiato nel 2013 dall’associazione italiana sommeliercome Miglior Sommelier d’Italia. Senza dimenticare il suo passato di Campione del Mondo e Campione Italiano Barman. Insomma un professionista di tutto rispetto.

Ma non possiamo dimenticare tutti coloro che lavorano e hanno lavorato per far crescere la nostra cantina. Siamo fiduciosi che il 2015 sarà per noi un anno ancora più importante e più impegnativo rispetto a quello che ci sta lasciando. Noi ce la metteremo tutta. A voi il più sentito augurio di un anno all’altezza delle vostre aspettative.

Auguri dalla Cantina S’entu.

 

 

 

Lingue >